ITALY SMART FOOD S.R.L.

start-up innovativa

Poche spruzzate rendono unico ogni piatto, senza bisogno di aggiungere sale!

Un condimento naturale che nasce in Toscana dalla sapiente infusione a freddo di foglie di olivo, erbe e spezie in acqua salata con Halite e dalla lenta maturazione in botti di rovere.

Un capolavoro italiano dal gusto inimitabile che sostituisce il sale a tavola!

 

“Il cibo è uno dei piaceri della vita ed è fondamentale per la nostra salute. Ma consumiamo troppo sale, oltre il doppio”

(2%)
50.000€
Obbiettivo
minimo
200.000€
Obbiettivo
massimo
1.000€
Raccolta
effettuata
500€
Investimento
minimo
quote "A" e quote "B"
Strumento finanziario
offerto
9,09%
Equity offerto in caso
di obbiettivo massimo
1
Numero
sottoscrizioni
7
Sottoscrizioni
in attesa
in attesa
Investitore
obbligatorio

Quanto vorresti investire

inserisci un importo tra valore max e min
{{sngProgetti.simulator_offer_result}}%

Selezionato da

il progetto

Olivello Toscano

ITALY SMART FOOD s.r.l. è una startup innovativa insediata presso il Polo Tecnologico di Navacchio ed iscritta nell’apposita sezione del Registro delle Imprese di Pisa

La società nasce dall’intuizione di Dario Nadimi Zahedani (imprenditore livornese, viaggiatore e studioso appassionato di erboristeria) di poter soddisfare il bisogno attuale di gran parte della popolazione di ridurre il consumo di sale a tavola con alternative naturali, senza rinunciare al gusto sapido delle pietanze, utilizzando le foglie d’olivo, scarto del processo di frangitura, ricche di attivi ipotensivi.

La mission della società è di produrre alimenti e integratori alimentari di qualità utili per la salute, in linea con l’obiettivo dell’OMS di ridurre il consumo di sale del 30% entro il 2025. Per questo scopo, si accinge a realizzare uno stabilimento atto a produrre su vasta scala e portare in tempi rapidi sul mercato un condimento spray naturale ricavato dalla foglia di olivo in forza di un brevetto per invenzione italiano e americano ottenuti dal fondatore e ad essa concessi in licenza esclusiva.

Olivello Toscano è un prodotto altamente innovativo in quanto idoneo a sostituire completamente il sale a tavola, fornire più gusto sapido alle pietanze, apportare polifenoli di olivo utili per il mantenimento della pressione arteriosa fisiologica e contenente 80% NaCl in meno. È anche un prodotto ad elevato valore tecnologico in quanto realizzato con macchinari 4.0 basati su sistemi ecosostenibili di estrazione a freddo e senza solventi chimici, utilizzando bioattivi ricavati dagli scarti della filiera olivicola-olearia toscana. Il ciclo produttivo termina con il riutilizzo dei residui di produzione come fertilizzanti in agricoltura, eseguendo un ciclo di moderna economia circolare.

Al fine di rispondere efficacemente alle promettenti richieste pervenute da importatori esteri ed avere un magazzino atto a soddisfare le necessità della GDO la società ha deciso di imprimere un’accelerazione alla realizzazione del piano industriale. I mezzi finanziari raccolti mediante la presente offerta saranno quindi destinati, unitamente a mezzi propri già disponibili in azienda e a fonti di finanziamento agevolato, all’acquisto della linea e l’avvio della produzione.

I bilanci prospettici evidenziano una marginalità attrattiva fin dal primo anno di messa in funzionamento, vieppiù crescente con l’aumento delle vendite stante la sostanziale assenza di costo per l’acquisto della principale materia prima (foglie d’ulivo) che viene ritirata gratuitamente dai frantoi durante la stagione della frangitura, e la generazione di un cash-flow atto a supportare, nel medio periodo, politiche attive di distribuzione di dividendi.

Dunque l’offerta riguarda un modello di business orientato all’innovazione tecnologica e ad offrire in Italia e nel mondo prodotti naturali 100% made in Italy volti ad intercettare bisogni sociali e ambientali e che potranno restituire agli investitori buone possibilità di remunerazione del capitale impegnato.

Ai nuovi soci saranno attribuite quote ordinarie, ovvero quote con diritti patrimoniali ed amministrativi identici a quelli spettanti ai fondatori, in caso di investimento pari o superiore a € 5mila mentre saranno attribuite quote di categoria “B” nel caso di investimenti inferiori (ovvero quote liberamente trasferibili ma sprovviste del diritto di voto e di intervento in assemblea nonché dei diritti di informazione e consultazione se venisse nominato un organo di controllo).

Tutti coloro che decideranno di aderire al progetto, indipendentemente dall’importo investito, saranno riconosciuti product ambassador e, in caso di esito positivo della campagna di crowdfunding, riceveranno a casa (o in ufficio) un box contenente 6 flaconi di Olivello Toscano in 6 gusti assortiti, da provare a casa o con amici.

Infine, trattandosi di una startup innovativa, gli investitori potranno godere di robusti incentivi fiscali. La legge, infatti, a determinate condizioni, attribuisce ai soggetti privati ed alle società che investono in questo tipo di società, un’agevolazione pari al 30% dell’importo investito, sotto forma di detrazione IRPEF o di deduzione IRES. Il DL n. 34/2020 ha potenziato al 50% della somma investita fino al tetto massimo di 100mila euro per ciascun anno d’imposta la possibilità di detrazione per le persone fisiche (agevolazione maggiorata, concessa in regime de minimis, che obbliga l’investitore che voglia usufruirne a munirsi, se non l’ha già, di una PEC da comunicare alla società per la presentazione dell’apposita istanza).

il team

  • Dario Nadimi Zahedani

    Founder

    Ha 57 anni ed è nato a Livorno (LI). Ha un know-how specifico nello sviluppo, produzione e vendita di prodotti innovativi per la salute avendo lavorato all’interno del mercato del naturale e dei prodotti salutistici per oltre 30 anni.

    Come primo prodotto ha progettato e realizzato Liquid Gold Jojoba, un cosmetico innovativo in gocce a base di un ingrediente vegetale all’epoca sconosciuto. Successivamente è stato importatore e distributore di un olio della tradizione Maori. Ha realizzato con il Prof. Saldeen (Università di Uppsala) e l’azienda svedese Cardinova AB i primi integratori di Omega 3 di cui ha seguito la distribuzione in Italia. Ha ideato e prodotto Linfasnell™, depurativo a base di linfa di betulla, venduto in Italia in erboristerie, farmacie, parafarmacie e supermercati NaturaSì.

    Collabora da diversi anni con il CNR/Istituto per la Bioeconomia–Dipartimento di Scienze Bio Agroalimentari (BO).

  • Kerstin Jahnke

    co-founder

    Ha 44 anni ed è nata in Germania. È laureata in Scienze Agrarie alla Humboldt University di Berlino (magna cum laude) e possiede esperienza e competenza nel campo commerciale, prevalentemente su prodotti agro-alimentari biologici, ed un’ottima conoscenza delle lingue. È sposata con Dario Nadimi con il quale lavora da oltre dieci anni in Rohan Italia srl.

     

  • Simona Landucci

    Produzione, Qualità e Certificazioni

    È diplomata Perito Industriale Capotecnico con indirizzo chimico all’ITIS e laureata in Controllo Qualità nel settore industriale farmaceutico.

    Possiede esperienza e competenza nel campo delle certificazioni e controllo qualità di prodotti biologici avendo lavorato circa 20 anni nei laboratori di industrie alimentari toscane.

  • Federica Marini

    ICT, Digital e Web Marketing

    Ha il diploma di maturità classica (Liceo G.D’Annunzio) e laurea in Informatica (vecchio ordinamento) dell’Università di Pisa.

    Ha frequentato numerosi corsi di alta formazione in auditing dei sistemi ICT e possiede una esperienza decennale nella consulenza informatica, dei processi aziendali e web marketing

  • Stefano Predieri

    Ricerca & Sviluppo

    Primo ricercatore presso l’Istituto di Biometeorologia del CNR di Bologna, afferente al Dipartimento Scienze-Bio-Agroalimentari.

    Dal 1985 svolge la propria attività presso il CNR IBIMET. Dal 1993 è ricercatore CNR e Primo Ricercatore (Senior Researcher) dal 2001. Idoneità a Dirigente di ricerca nel 2010.

    Membro del Comitato Scientifico del progetto Italian Taste

    Sensory Project Manager, Iscritto al registro SISS dal 2014 (legge 10 febbraio 2013).

    Autore di 35 pubblicazioni ISI-JRC; 36 pubblicazioni internazionali in lingua inglese (1 invited review); 6 capitoli di libro in lingua inglese 3 in italiano; oltre 70 pubblicazioni in italiano su riviste tecnico-scientifiche e atti di convegno.

    Dall’attività di ricerca nel miglioramento genetico sono state ottenute due nuove cultivar di pero licenziate nel 2000.

business plan

Per visualizzare e scaricare la documentazione relativa all'offerta devi loggarti o registrarti.

In questa sezione è possibile consultare e scaricare il Business Plan di Italy Smart Food s.r.l. (progetto Olivello Toscano) che si sviluppa per 4 anni e copre i seguenti aspetti:

  • Modello di Business
  • Brevetti
  • Prodotti e Mercato
  • Strategia e Sostenibilità Economica
  • Team e Riconoscimenti
  • Impiego dei Fondi
  • Conto Economico e Cash Flow Previsionali
  • Valutazione dell’Azienda e condizioni d’offerta

Per ulteriori approfondimenti si rinvia al documento “Informazioni sull’Offerta“, alle FAQ e all’altra documentazione disponibile nelle rispettive sezioni.

documento informativo

Per visualizzare e scaricare la documentazione relativa all'offerta devi loggarti o registrarti.

In questa sezione è possibile consultare e scaricare il Documento “Informazioni sull’offerta” relativo all’offerta pubblica di sottoscrizione delle quote di nuova emissione di “Italy Smart Food s.r.l.” negoziate in esclusiva sul portale di equity crowdfunding www.starsup.it.

“Italy Smart Food s.r.l.” è una start-up innovativa ai sensi dell’art. 25 del D.L. 179/2012 c.d. “Decreto Crescita 2.0” iscritta nell’apposita sezione del Registro Imprese della CCIAA di Pisa.

Il Documento “Informazioni sull’offerta” è redatto in conformità alle prescrizioni dell’ALLEGATO 3 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 18592 del 26 giugno 2013 e successive modificazioni e integrazioni, e comprende le seguenti informazioni:

  • Avvertenza
  • Informazione sui rischi dell’offerente e dell’offerta
  • Informazioni sull’offerente e sugli strumenti finanziari oggetto dell’offerta
  • Informazioni sull’offerta
  • Informazioni sugli eventuali servizi offerti dal gestore del portale con riferimento all’offerta
  • Informazioni sull’organo di controllo
  • Informazioni sulla revisione contabile
  • Informazioni sui consulenti legali o finanziari e sui pareri di esperti

faq

Per visualizzare e scaricare la documentazione relativa all'offerta devi loggarti o registrarti.

ITALY SMART FOOD s.r.l. è una società di recente costituzione, insediata presso il Polo Tecnologico di Navacchio (PI), nata dall’intuizione di Dario Nadimi Zahedani (imprenditore che opera da oltre 30 anni nei prodotti per la salute) di poter soddisfare il bisogno attuale di gran parte della popolazione di ridurre il consumo di sale, senza rinunciare al gusto sapido delle pietanze, con alternative naturali e biologiche. Gli attivi utilizzati sono ricavati con tecnologie innovative dalle foglie d’olivo, ricche in polifenoli, riutilizzando i residui della frangitura.

La mission della società è di produrre innovativi alimenti salutistici smart, di uso quotidiano, naturali e basati sulla tradizione italiana, adatti a soddisfare le esigenze dello stile di vita moderno e per limitare il consumo di sale a tavola, in linea con l’obiettivo dell’OMS di ridurne il consumo nel mondo del 30% entro il 2025. Per questo si appresta a realizzare uno stabilimento atto a produrne su vasta scala e portare in tempi rapidi sul mercato europeo e negli Stati Uniti nuovi condimenti spray naturali ricavati dalla foglia di olivo in forza di brevetti sui processi e sui prodotti ottenuti dal fondatore ed a essa concessi in licenza esclusiva.

Il prodotto è altamente innovativo in quanto sostituisce il sale a tavola, fornisce con pochi spray più gusto sapido del sale da tavola alle pietanze, apporta polifenoli di olivo utili per il mantenimento della pressione arteriosa fisiologica e contiene 80% NaCl in meno. È, inoltre, ad elevato valore tecnologico in quanto realizzato con nuove tecnologie ecosostenibili, con estrazione a freddo e senza solventi chimici, utilizzando bioattivi ricavati dai residui inutilizzati della filiera olivicola-olearia toscana. Il ciclo produttivo termina senza creare rifiuti o inquinanti ma unicamente fertilizzanti biologici per agricoltura, in un sistema di moderna economia circolare.

L’idea di produrre Olivello Toscano nasce dall’intuizione del fondatore Dario Nadimi Zahedani, basata sui suoi studi nel campo della medicina, dei moderni processi di produzione dell’olio di oliva in Toscana, e test effettuati presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Le malattie cardiovascolari restano la prima causa di morte al mondo e l’ipertensione è una delle patologie più diffuse, tuttavia consumiamo troppo sale, mettendo a rischio la nostra salute, perché abbiamo difficoltà a rinunciare al gusto del buon cibo.

Gli italiani sono comunque tra le popolazioni più longeve al mondo grazie alla Dieta Mediterranea ed al suo contenuto di olio extravergine di oliva, che contiene polifenoli utili per la circolazione sanguigna e per ridurre i rischi di insorgenza di ipertensione arteriosa.

Nei processi industriali di produzione dell’olio extravergine di oliva, però, gran parte di questi polifenoli nativi purtroppo vengono persi, a causa dell’esposizione al calore. La riserva di polifenoli dell’Olivo è nelle foglie, in quantità decine di volte superiore che nei frutti, il loro sapore amarognolo, tipico dell’olio di oliva, esalta il gusto salato dei cibi.

Studiando il processo di produzione dell’olio di oliva nei frantoi toscani, abbiamo notato che le foglie, proprio la parte più ricca dei preziosi polifenoli, veniva scartata durante la frangitura e gestita come rifiuto. Abbiamo quindi pensato di sviluppare una nuova tecnologia, senza il calore come quelle tradizionali, per utilizzare le foglie scartate dai frantoi come materia prima gratuita, e produrre nuovi condimenti naturali sostitutivi del sale a tavola, alla portata di tutti.

L’eccezionale sapidità di Olivello Toscano, molto superiore a quella del sale, permette di condire i cibi sostituendo il sale a tavola, a beneficio della salute di tutti, senza rinunciare al sapore del cibo, parte della nostra cultura e del gusto italiano della vita.

Il piano industriale di ITALY SMART FOOD s.r.l. riguarda la produzione e commercializzazione, in Italia e all’Estero, di una linea di condimenti spray naturali sostitutivi del sale a tavola, brevettati in Italia e USA e un dressing per insalate senza grassi, ricavati da foglia d’olivo toscano con tecnologia innovativa.

L’azienda ha un modello di business orientato all’innovazione sociale e offre prodotti volti ad intercettare bisogni sociali e ambientali perché il consumo eccessivo di sale causa l’aumento della pressione arteriosa e l’insorgenza di patologie cardiovascolari, malattie invalidanti, con costi sociali elevatissimi. Basti pensare che in UE, le patologie cardiovascolari (CV) sono una delle principali cause di morte (40% negli uomini, 50% nelle donne) e in Italia i costi diretti per il Servizio Sanitario Nazionale ammontano a €16 Mrd/anno mentre gli indiretti, per perdita di produttività, a €5 Mrd/anno. La produzione su vasta scala con linee automatiche permette di ottenere un costo unitario competitivo e un conseguente prezzo di vendita accessibile a tutti i consumatori, contribuendo a soddisfare il bisogno sociale di salute, benessere e prevenzione.

La produzione, inoltre, si basa su un sistema di Circular Economy, secondo i concetti “waste is food” di Braungart e McDonough, con creazione di valore da materiali biologici di scarto (foglie delle olive conferite ai frantoi), mediante l’utilizzo in altre produzioni e ritorno di valore all’agricoltore come concime biologico del residuo della produzione. È ecostenibile perché utilizza una nuova tecnologia a freddo che richiede meno energia degli impianti tradizionali a caldo e non rilascia solventi nell’ambiente.

I Conti Economici prospettici evidenziano una elevata marginalità, attrattiva fin dal primo anno e vieppiù crescente all’aumento del fatturato stante la sostanziale assenza di costo per l’acquisizione della principale materia prima (foglie d’ulivo) che viene ceduta gratuitamente dai frantoi durante la stagione della frangitura.

L’amministratore unico e socio fondatore di ITALY SMART FOOD Srl, Nadimi Zahedani Dario è titolare di brevetti per invenzione industriale e ha depositato l’estensione della domanda per il brevetto europeo.

L’invenzione si riferisce alla produzione di condimenti ed integratori, in forma spray, derivati dalle foglie di olivo, ed ai suoi usi per la prevenzione delle malattie, tra cui le cardiovascolari (ipertensione, ictus, infarto) e osteoporosi, correlate all’abuso di sale.

Il brevetto italiano è stato concesso il 5-mar-2019, quello negli Stati Uniti il 20-ott-2020. Il brevetto europeo è stato depositato il 1-ago-2017 presso l’European Patent Office e l’iter di rilascio non si è ancora concluso.

In data 20-mag-2021 è stato registrato presso l’Agenzia delle Entrate un Contratto di Licenza d’uso in esclusiva dei diritti dei brevetti tra il titolare dei brevetti e ITALY SMART FOOD Srl, La concessione in licenza d’uso esclusiva è stata trascritta anche all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (Ministero dello sviluppo economico).

Consumiamo ogni giorno troppo sale, in media più del doppio del limite di sale raccomandato dal Ministero della Salute di 5 g, al giorno e non rinunciamo facilmente al buon cibo, uno dei piaceri della vita e parte della nostra cultura. Tutti noi vorremmo mantenere la salute, prevenire l’insorgere di ipertensione, l’infarto e l’ictus, ma a tavola si troviamo nella difficoltà di raggiungere questo obbiettivo. Olivello Toscano ci aiuta a ridurre questa problematicità in modo naturale, e pratico con il dosatore spray. Poche spruzzate sostituiscono completamente il sale a tavola, con l’80% di sodio in meno. Per superare il limite giornaliero di 5 grammi di sale sono necessarie oltre 130 spruzzate di Olivello Toscano!

Per le persone abituate a condire con sale, ridurne la quantità comporta un’insoddisfazione nel mangiare dovuta al gusto insipido dei piatti. Olivello Toscano riduce significativamente il sale aggiunto, apportando ai piatti sapidità e più gusto, grazie ai suoi aromi naturali ed all’affinamento in botti di rovere, dando soddisfazione nel mangiare. Spesso il consumatore aggiunge troppo sale perché lo dosa in modo non efficiente e misurabile, con dita o saliera, mentre l’erogatore spray gli permette di dosarlo in modo sempre costante e misurabile (0,038 gr. sale/erog.). Senza dimenticare che, in tempi di Covid 19, si chiede più sicurezza ed igiene evitando la promiscuità nel toccare il cibo. L’erogatore spray riduce tale difficoltà perché evita il contatto delle dita con il condimento.

I prodotti Olivello Toscano rappresentano una offerta migliorativa rispetto ai condimenti naturali attualmente utilizzati per sostituire o ridurre il consumo di sale, che sono asiatici come salse di soia, gomasio (sesamo tostato), umeboshi (prugne salate giapponesi) o tedeschi, miscele di erbe e sale in polvere. Olivello Toscano ha in più i benefici per la salute dell’olivo, praticità ed igiene di uso, ed un gusto che si sposa perfettamente con i piatti della tradizione italiana. In una bella sera d’estate, ad un ristorante con la vista sul mare, davanti ad un calice di vino bianco, condireste un piatto di spaghetti alle vongole con la salsa di soia o prugne salate?

I consumatori, quindi hanno molte ragioni per scegliere Olivello Toscano, tra le quali:

  • ridurre il consumo giornaliero di sale per mantenersi in buona salute senza rinunciare al gusto sapido delle pietanze e della cucina italiana;
  • è un prodotto 100% italiano, dal gusto ottimo, non contiene sale marino;
  • è naturale, prodotto in modo eco-sostenibile e con un packaging riciclabile;
  • ottimo rapporto qualità/prezzo perché ne basta molto poco per condire;
  • si conserva meglio e più a lungo perché non teme l’umidità;
  • contiene polifenoli di olivo, antiossidanti che hanno effetti benefici sulla pressione sanguigna e sono utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari;
  • è spray, ecologico senza gas, più pratico e divertente da usare anche fuori casa;
  • è più igienico della saliera o del sale aggiunto a pizzichi, poiché esclude il contatto con le dita;
  • aggiunge gusto alle pietanze, con ampia gamma di 12 aromi per abbinamenti con i diversi piatti della cucina italiana e non solo;
  • permette di regolare con precisione la sapidità dei cibi direttamente nel piatto, in base ai bisogni di ogni commensale; si amalgama meglio del sale, con l’olio e l’aceto nelle insalate, perché è distribuito uniformemente in micro-gocce anziché in grani;
  • è adatto anche per l’alimentazione vegetariana, vegan, Halal e Kosher.

 

Con la pandemia il cibo diventa strumento per la salute e il benessere ed i consumatori acquisteranno in futuro sempre più prodotti italiani, biologici ed eco-sostenibili (Fonte: Rapporto Coop 2020).

Il mercato specifico di Olivello Toscano è quello dei condimenti biologici sostitutivi/riduttori del consumo di sale. È un mercato nuovo e dinamico di cui non sono ancora disponibili molti dati ufficiali.

Allargando lo sguardo al macro settore “alimenti biologici”, nel 2019 il valore globale delle vendite retail di food bio è stato di 106 Mrd/€. Europa Occidentale e USA coprono assieme l’88% ed il CAGR medio di crescita previsto in queste aree, nel periodo 2015-2025, è del 7%.

A livello paese, USA e Germania, rispettivamente con 44Mrd/€ e 12Mrd/€, sono i mercati maggiori, dove i prodotti Olivello Toscano sono protetti da brevetto, ed i primi paesi target per l’export di Olivello Toscano. Il mercato USA viene seguito direttamente dall’Amministratore mentre il socio Ing. Kerstin Jahnke, tedesca, è il riferimento diretto in azienda dei clienti tedeschi.

Scendendo al segmento dei “condimenti bio”, negli USA nel 2018 il valore delle vendite al dettaglio è stato di oltre 1 Mld/$, +83% sul 2015 e una previsione di + 48% entro il 2023 (Fonte: Il Mercato degli Alimenti Biologici negli USA – Uff. Studi e Ricerche Fondo Sviluppo per Confcooperative 2020).

In Italia il valore dei consumi di alimenti bio nel 2020 ha superato i 4 Mld/€, +7% rispetto al 2019 e +142% rispetto al 2010.  Il principale canale di vendita è la Grande Distribuzione, 53% del mercato domestico, +5% sul 2019. Nel 2020 il 90% dei consumatori italiani ha acquistato più di tre volte un alimento bio (+1,4% sul 2019) (Fonte: Osservatorio Sana 2020 – Dati Nomisma/Nielsen).

I principali produttori a livello globale sono grandi conglomerate del food come H.J. Heinz Company, Sresta Natural Bioproducts Pvt. Ltd., Annie’s Homegrown, Inc, General Mills Inc., Nestlé SA, ConAgra Foods Inc, McCormick & Co Inc, Kikkoman Corp. (Fonte: Organic Condiments Market: Global Industry Analysis 2016 – 2020).

Il mercato ha un alto grado di concentrazione ma i prodotti di Italy Smart Food, italiani di fascia gourmet non vanno in diretta concorrenza con i gruppi sopracitati.

Dario Nadimi Zahedani imprenditore, socio fondatore, ha 57 anni, ha una cultura internazionale, sposato, con due figli, è nato e vive a Livorno (LI). Ha un know-how specifico nello sviluppo, produzione e vendita di prodotti innovativi per la salute, settore nel quale opera da 35 anni. Come primo prodotto, giovanissimo ha progettato e realizzato Liquid Gold Jojoba, un cosmetico innovativo in gocce a base di un estratto vegetale all’epoca sconosciuto, la cera liquida della Simmondia chinensis importandola dal deserto del Negev. Successivamente ha importato un olio della tradizione Maori, ricavato dalla Coprah e dal fiore della Gardenia tahitiensis, con i quali ha realizzato i prodotti Monoi De Tahiti. Ha realizzato con il Prof. Saldeen (Università di Uppsala) e l’azienda svedese Cardinova AB i primi integratori di Omega 3 venduti in Italia. Ha ideato e prodotto Linfasnell™, linfa di betulla, un depurativo biologico di successo, venduto nei supermercati NaturaSì in erboristerie, farmacie, parafarmacie. Collabora con il CNR/Istituto per la Bioeconomia–Dipartimento di Scienze Bio Agroalimentari (BO) e l’università di Pisa.

Kerstin Jahnke socio fondatore, ingegnere agronomo, ha 44 anni ed è nata in Germania, vive a Livorno. È laureata alla Humboldt University di Berlino (magna cum laude) e possiede esperienza e competenza nel campo commerciale, su prodotti agro-alimentari biologici, ed un’ottima conoscenza delle lingue. È sposata con Dario Nadimi.

Francesco Tofani, business angel, ha 46 anni ed è nato a Livorno. Laureatosi alla facoltà di medicina dell’Università di Pisa, è medico convenzionato di medicina generale a Livorno ed ha investito in Italy Smart Food Srl perché ha avuto modo di provare personalmente i prodotti e li ha consigliati con successo a suoi pazienti bisognosi di ridurre il consumo di sale. È convinto della bontà del progetto “Olivello Toscano” e del piano industriale sviluppato dai fondatori.

Il piano industriale predisposto da ITALY SMART FOOD Srl è stato sottoposto alla commissione tecnica di Invitalia, Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa SpA, e potrà essere finanziato nell’ambito della misura Smart & Start (l’incentivo statale che sostiene la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico cofinanziando gli investimenti ammissibili con 10 anni di tempo per la restituzione a tasso zero).

Al fine di rispondere rapidamente  alle promettenti richieste che iniziano a pervenire da importatori esteri ed avere un magazzino atto a soddisfare le necessità della Grande Distribuzione la società ha deciso di imprimere un’accelerazione alla realizzazione del piano industriale (finora i  prodotti delle campionature sono stati realizzati su piccola scala ) deliberando un primo aumento di capitale da 50K€ (già completato) ed un ulteriore aumento di capitale da minimo 50K€ fino a massimo 200K€. Tale dotazione finanziaria, nella misura che risulterà all’esito dell’offerta, sarà quindi destinata all’acquisizione della linea e l’avvio della produzione automatica dei primi lotti, sapendo che si potrà disporre di un finanziamento del Ministero della Sviluppo a complemento.

Nello specifico, si prevede di utilizzare quanto risultante dagli aumenti di capitale deliberati (50K€ + 50/200K€) per realizzare i seguenti investimenti prioritari in beni materiali ed immateriali:

€ 166mila macchinari industriali 4.0 (68%);

€ 30mila Software, Certificazioni e Packaging Design (12%)

€ 28mila servizi di incubazione e R&S (12%)

€ 19mila fiere, marketing e merchandising (8%)

Il più ampio fabbisogno complessivo assorbito dal piano industriale e le modalità previste per la sua copertura si trovano nella tabella fonti/impieghi acclusa al Business Plan.

Una volta realizzati gli investimenti durevoli ed avviata la produzione si ritiene che la società potrà continuare a crescere reggendosi sull’autofinanziamento.

La quota di partecipazione offerta agli investitori in cambio dell’apporto delle risorse finanziarie richieste (200K€) è pari al 9,09%, corrispondente ad un valore della società (pre-money) di circa euro 2milioni.

Ai nuovi soci saranno attribuite quote ordinarie, ovvero quote con diritti patrimoniali ed amministrativi identici a quelli spettanti ai fondatori in caso di investimento pari o superiore a € 5mila. Nel caso di investimenti inferiori, saranno invece attribuite quote di categoria “B”, ovvero quote liberamente trasferibili ma sprovviste del diritto di voto e di intervento in assemblea nonché dei diritti di informazione e consultazione se venisse nominato un organo di controllo.

A tutti è permesso diventare soci con un investimento a partire da € 500.

Il compositore presente nella home del box-offerta consente di simulare la quota ottenibile a fronte di quanto si vorrebbe investire.

Sulla base delle previsioni economiche e dei rispettivi flussi di cassa è possibile immaginare che a partire dal 2025, ovvero allo spirare dei termini del regime di impresa startup innovativa, la società godrà di utili e risorse finanziarie idonee all’erogazione di un flusso di dividendi atto a ripagare gli investitori del proprio apporto e che potranno quindi esserci congrue soddisfazioni in termini di remunerazione del capitale investito.

È altresì ragionevole ipotizzare che, una volta raggiunto la maturità operativa e una presenza adeguata sul mercato internazionale, possa emergere l’interesse per una acquisizione (totale o parziale) di Italy Smart Food Srl da parte di un gruppo industriale italiano o estero di maggiori dimensioni che voglia ampliare o completare la propria gamma di prodotti.  Peraltro, in questo caso, i soci potrebbero beneficiare della esenzione da imposte sui redditi derivanti dalle plusvalenze da cessioni di partecipazioni in startup innovative introdotta con l’art.11 del recente DL n.73/2021 (c.d. Decreto Sostegni bis), ancora subordinata all’ottenimento dal governo italiano dell’autorizzazione della Commissione Europea.

Inoltre, tutti coloro che decideranno di aderire al progetto, indipendentemente dall’importo investito, saranno riconosciuti product ambassador e, in caso di esito positivo della campagna di crowdfunding, riceveranno a casa (o in ufficio) un box contenente 6 flaconi di Olivello Toscano in 6 gusti assortiti, da provare a casa o con amici.

Infine, ai nuovi soci di ITALY SMART FOOD s.r.l. è data la possibilità di godere di importanti incentivi fiscali.  Infatti, a prescindere dall’importo sottoscritto, ovvero che si acquistino quote «A» o «B», l’art. 29 del DL 179/2012 (c.d. “Decreto Crescita bis, conv. con Legge 221/2012) attribuisce, a determinate condizioni (quali ad esempio il possesso ininterrotto della partecipazione per tre anni dall’acquisto) un’agevolazione pari al 30% dell’importo investito, sotto forma di detrazione IRPEF o di deduzione IRES ai soggetti che investono nel capitale sociale di start-up innovative (c.d. investimento agevolato). L’art.38 del DL 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), aggiungendo l’art.29-bis al DL 179/2012, ha potenziato dette agevolazioni fiscali solo per le persone fisiche, portandole al 50% della somma investita fino al tetto massimo di 100mila euro per ciascun anno d’imposta.  Questa agevolazione maggiorata, essendo stata concessa in regime de minimis, obbliga l’investitore che ne voglia usufruire a munirsi di una PEC (se non l’ha già) da comunicare alla società e sulla quale, in esito all’apposita istanza da presentarsi a cura della startup stessa, perverrà l’autorizzazione (o meno) alla detrazione previa verifica che non è stata superata la soglia di Aiuti di Stato consentiti.

Stante la complessità della materia si raccomanda di consultare accuratamente le disposizioni attuative della normativa di riferimento (DM MEF-MISE 7.5.2019 e 28.12.2020) e, in ogni caso, di chiedere un parere al proprio consulente fiscale per la esatta valutazione della applicabilità dei suddetti benefici al proprio caso personale.

documentazione

Per visualizzare e scaricare la documentazione relativa all'offerta devi loggarti o registrarti.

contatti

Contatta il team del progetto

Grazie per averci contattato il tuo messaggio è stato inoltrato al nostro team
Ci dispiace non è stato possibile inoltrare il tuo messaggio. Ti preghiamo di riprovare in un altro momento
Ciao!
per investire o visionare tutta la documentazione devi registrati o loggarti.
Puoi contattarci in qualsiasi momento se necessiti di assistenza o chiarimenti.